assodimi/assonolo associazione noleggiatori e distributori
confindustria federvarie

ASSODIMI - ASSONOLO

Associazione Distributori e Noleggiatori
Centri Assistenza e Formazione
di macchine, beni
e attrezzature strumentali

Nel noleggio di beni strumentali come si gestisce il Sabato?

Nel noleggio di beni strumentali come si gestisce il Sabato?

Il sesto giorno è lavorativo? Va fatto pagare e come? Come sarebbe giusto gestirlo?




 
Partiamo da due premesse: nel noleggio degli autoveicoli non ci sono distinzioni di giorni lavorativi e non lavorativi (il noleggio viene conteggiato 7 su 7 compreso le date in rosso del calendario), inoltre per il codice civile all’atto del noleggio viene data la detenzione dell’oggetto per tutto il periodo contrattuale.
Il mondo dei beni strumentali fornisce beni che servono a lavorare e quindi il noleggio è sempre stato conteggiato per i giorni lavorativi. La prima domanda che sorge spontanea è quali siano i reali giorni lavorativi?
Dopo la crisi il mercato è cambiato e ad esempio lavorare il sabato in molti settori (artigiani, settore verde, ristrutturazioni, piccoli lavori ecc) è diventata quasi la norma almeno il sabato mattina. La domenica in teoria il bene fornito non crea reddito e quindi molto spesso questi giorni non vengono conteggiati.
Un cliente che si presenta al banco del front office e chiede un bene a noleggio per una settimana si può trovare davanti tre diversi metodi di calcolo:
  • 5 giorni
  • 5 giorni e mezzo
  • 6 giorni
  • 7 giorni
Già questa differenza di gestione del calendario lavorativo demarca quanto può essere frastagliato il mercato e renda complicato una cosa molto semplice, andando contro ad una standardizzazione che aiuterebbe i vari attori presenti nel mercato.
Possiamo differenziare il cliente in tre categorie:
  • Il cliente onesto che dice di lavorare 6 giorni alla settimana
  • Il cliente che non sa come evolverà il suo lavoro durante la settimana
  • Il cliente “furbo” che dice di lavorare 5 giorni e in realtà ne lavorerà di più.
Non esistono regole, esiste una storicità di calcolo, esistono molti punti di vista, esistono i sistemi di controllo remoto, esistono esperimenti commerciali molto interessanti. Il noleggiatore ha il compito di fare buona cultura del noleggio e guardare al proprio reddito.

Molte aziende hanno montato su alcuni beni i sistemi di gestione della telemetria in modo da conoscere in tempo reale l’utilizzo da parte del cliente in modo da fatturare il valore reale. Quindi il cliente che ha un contratto di 5 giorni ma da remoto ci si accorge dell’utilizzo nel sabato in fattura si troverà conteggiato 6 giorni.
Altri noleggiatori in aggiunta al sistema della telemetria chiedono al cliente se lavorerà per 5 o 6 giorni in modo da creare il contratto in base alle sue esigenze, ma se da un controllo remoto si evidenzia l’utilizzo in un periodo non contrattualizzato oltre al pagamento viene chiesta anche una penale (che arriva al 50% della tariffa giornaliera) per responsabilizzare il cliente nella corretta gestione dell’oggetto e nel rapporto con il noleggiatore.

E voi come gestite il 6° giorno della settimana?
Non sarebbe il caso di creare uno standard a livello italiano?
Fateci sapere cosa ne pensate in modo da condividere con tutti le esperienze!

Risposte ottenute
  • GruppoVenpa:
    • Il Sabato se contrattualizzato viene conteggiato normalmente, se non contrattualizzato ma viene usato il bene fornito viene applicata una tariffa con rincaro del 50% come penale
  • I Tre Grillo:
    • Il Sabato pe rnoi è lavorativo e quindi viene addebitato in automatico ma se il mezzo non rientra entro le ore 18 (del sabato) viene addebitato un ulteriore 50% per la domenica
  • Scaligera Service:
    • la nostra società da circa 8 anni considera il Sabato come giorno lavorativo, utilizzando quindi la tariffa con calcolo 6/7. I sistemi di localizzazione ci aiutano per capire meglio il comportamento dei clienti, e da un'attenta analisi fatta nel 2010 abbiamo accertato che circa l'80% dei clienti che hanno in uso il bene, lavora anche il Sabato, e che in caso di pioggia, comunque il 50% dei clienti lavora. E' importante far cultura verso il cliente in modo che affronti il noleggio nel massimo rispetto delle condizioni che gli vengono indicate, ma ancor prima si rende necessario che tutti i noleggiatori facciano forza utilizzando linee guida simili, a favore del nostro lavoro/servizio. Quando dico "a favore" non intendo che dobbiamo guadagnare a discapito del cliente ma semplicemente che dobbiamo farci rispettare, noi e le nostre regole



Contattaci

Campi Richiesti *