ASSODIMI - ASSONOLO

Associazione Distributori Noleggiatori
Centri Assistenza e Formazione
di macchine e attrezzature strumentali

Per il "Teatro del Silenzio" una macchina JCB... silenziosa

Per il

JCB ha contribuito all'allestimento dell'edizione 2018 del "Teatro del Silenzio" l’appuntamento musicale estivo promosso ogni anno dalla Andrea Bocelli Foundation. All’opera il nuovissimo escavatore compatto JCB 90Z-1, che di silenziosità se intende...




 
 Il "Teatro del Silenzio" è una struttura temporanea voluta dal Maestro Andrea Bocelli che ogni estate a Lajatico, località delle colline toscane in provincia di Pisa, ospita dal 2006 un importante evento musicale. Secondo l'idea originale, la struttura è nata per essere montata e smontata in occasione dello spettacolo, in modo da restituire questo luogo alla spettacolare natura che lo circonda.
La costruzione consta di un palcoscenico circolare di alcuni metri di raggio al cui centro campeggia una scenografia diversa ogni anno; la platea è mobile e nei giorni in cui il teatro non è in attività viene completamente smontata e si trasforma in un lago artificiale.
Ogni anno, quindi, il Teatro del Silenzio deve essere appositamente preparato ad accogliere gli oltre 800 spettatori previsti. Alla realizzazione dell’edizione 2018, così come era già accaduto nel 2006 per la prima costruzione, ha partecipato anche JCB tramite il dealer SAMI di Cascina (PI), che ha lavorato ai lavori di ricostruzione e montaggio del teatro con il nuovissimo escavatore compatto modello 90Z-1. Una macchina che di silenzio se ne intende...
Modello della gamma di escavatori compatti JCB da 1 a 10 ton, il 90Z-1 è un escavatore a ingombro di rotazione zero (giro sagoma), che offre un motore più potente, un maggiore raggio di lavoro, una potenza idraulica superiore per prestazioni ulteriormente migliorate, e un motore particolarmente vantaggioso in termini di riduzione dei consumi ed inoltre eccezionalmente silenzioso (74 dB).
Le caratteristiche principali del nuovo midi JCB 90Z-1 includono: incremento della produttività rispetto a un escavatore tradizionale con braccio fisso (centro ralla); cabina
ribaltabile di 30° per una più agevole manutenzione; intervalli di ingrassaggio a 500 ore; nuova e più ampia cabina; eccellente visibilità su tutti i lati a 360°; carrozzeria al 100% in
acciaio per una durata prolungata.
Con un peso operativo di 9.733 kg, l’escavatore presenta la medesima larghezza e altezza della cabina dei "fratelli minori" 85Z-1 e 86C-1. Il contrappeso rimane all'nterno della
sagoma del carro, caratteristica che fa del 90Z-1 una vera macchina "zero tail swing" (giro sagoma). La carrozzeria interamente in acciaio offre tutto lo spazio necessario per
l’alloggiamento di un motore più potente come quello attualmente installato, una pompa idraulica di maggiore capacità e cilindri idraulici più grandi, che garantiscono una superiore
forza di strappo alla benna e al braccio.
Nella configurazione con l’attrezzatura di scavo più lunga, il nuovo midi JCB 90Z-1 può raggiungere la profondità di scavo massima di 4.153 millimetri, un'altezza di scarico di
5.420 millimetri e uno sbraccio al livello del suolo di 7.389 millimetri. Il circuito idraulico brevettato, del tipo a bassa perdita di carico, garantisce ridotte contropressioni e un minore assorbimento di potenza del motore, riducendo di conseguenza il consumo di carburante.
La macchina è alimentata da un motore JCB Diesel by Kohler in grado di erogare 55 kW. La combustione del carburante nel motore risulta così pulita che l'unità non richiede un
filtro antiparticolato (DPF). Questa caratteristica riduce la manutenzione, i tempi di fermo e migliora l'efficienza del carburante. Ai vantaggi economici in termini di consumi, il
motore contribuisce anche al comfort per l'operatore e alla riduzione delle emissioni acustiche con un valore di rumorosità interno di soli 74 dB.

Notizia del socio:

Contattaci

Campi Richiesti *