Associazione Distributori e Noleggiatori di Beni Strumentali

L'importanza di far firmare il proprio contratto di noleggio L'esperienza riportata dal Presidente Mauro Brunelli

L'importanza di far firmare il proprio contratto di noleggio

L'esperienza riportata dal Presidente Mauro Brunelli

In qualità di Presidente Assodimi ma soprattuto di collega noleggiatore, ho piacere di condividere con tutti i soci una recente esperienza di fornitura.

Verso la metà di Ottobre una nota società estera conferma la nostra offerta per il noleggio di ple verticali per un periodo di circa 3 mesi, firmando il preventivo precedentemente presentato, come da loro richiesta in lingua Inglese.
A quel punto inviamo il contratto di noleggio, comprensivo delle nostre Condizioni Generali di fornitura, con l’accordo certo di ricevere il tutto entro sera, dovendo la mattina successiva consegnare la merce.
La mattina successiva, mentre le ple erano in viaggio per effettuare la consegna, riceviamo dal loro ufficio la seguente risposta:
La nostra Società ha le proprie Terms and Conditions per cui è necessario far firmare voi le condizioni allegate e non il contrario”.
Le loro Condizioni Generali sono composte da ben 3 pagine in lingua Inglese.

A quel punto che fare? 
Assecondare l'importante cliente spostando una buona parte del rischio sulla nostra azienda, oppure tenere duro e insistere sul fatto che le Condizioni devono essere dettata da chi fornisce e non da chi acquista? 

Già in passato ho scelto di garantire l’azienda che rappresento rifiutando la fornitura ma purtroppo sempre più spesso i nostri clienti pretendono di utilizzare le loro condizioni, i loro contratti e se andiamo avanti così, decideranno anche le nostre tariffe……ma ho deciso di difendermi e rischiare ancora. 

Ho bloccato la consegna a pochi km dallo stabilimento, e ho spiegato le motivazioni rispondendo come segue:
Buongiorno, la consegne delle due ple previste per stamattina è stata sospesa in attesa di ricevere il contratto di noleggio firmato per accettazione.
Con tutto il rispetto per la vostra società, è corretto informarvi che le condizioni Generali di Fornitura sono dettate da chi fornisce il servizio e non da chi lo riceve.
Resto inoltre sorpreso dal fatto che i termini di accordo tra due società Italiane debba essere proposto e definito in lingua Inglese.
Vi inoltro in allegato un’esempio di conferma d’ordine che può essere da noi accettata come ALLEGATO al nostro Contratto e nostre Condizioni Generali di Fornitura”

La sera stessa ci è stato restituito il nostro contratto firmato per accettazione e l’indomani mattina abbiamo consegnato le ple!

DIFENDIAMO I NOSTRI DIRITTI FACENDO SQUADRA